Corso base

Il brevetto è tutto ciò che serve per volare nei cieli di tutto il mondo.

Il volo in parapendio è il modo più semplice ed economico per staccare i piedi da terra.

Chiunque è in grado di frequentare un corso di parapendio, questo sport è adatto a tutte le età, dal giovane (minimo 16 anni) in cerca di un’esperienza emozionante ed adrenalinica al pensionato che vuol finalmente coronare il sogno di volare in massima sicurezza.

Svolgimento del corso:

Campetto

La prima fase del corso di parapendio si svolge su un prato in leggera pendenza, dove gli allievi imparano a distendere la vela ed a controllare che tutti i cordini non siano ingarbugliati. L’istruttore mostra agli allievi come controllare la disposizione del fascio funicolare. Quello che sembra un esercizio funambolico, con la pratica ed in breve tempo, diverrà elementare per tutti.

Un prato in dolce pendenza, comunemente chiamato “campetto”, è la condizione ideale e la più sicura per prendere confidenza con il parapendio.

L’istruttore controlla la corsa dell’allievo e gli impartisce le istruzioni. La dolcezza del pendio e la scarsa efficienza delle vele scuola impediscono il decollo, ma consentono di familiarizzare con il controllo del parapendio che può essere diretto dove voluto per mezzo di due comandi: il freno destro e il freno sinistro; per girare rispettivamente a destra e sinistra. Terminata la corsa, l’allievo raccoglie la vela e ritorna al punto di partenza; tutta questa fase dell’istruzione viene chiamata “campetto”. Durante il campetto, gli allievi imparano che esistono vele con caratteristiche molto differenti le une dalle altre ed imparano anche osservando ciò che fanno gli istruttori.

Una volta certo che l’allievo è in grado di padroneggiare il suo parapendio, l’istruttore fa compiere all’allievo alcuni brevi voli di pochi metri per abituarlo al decollo, al “vuoto” sotto i piedi e all’atterraggio.

Voli didattici in biposto

Una volta pronto (dopo circa cinque/sei weekend passati al campetto), l’allievo effettua uno o più voli in biposto con l’istruttore, simulando il primo volo in solitaria; in questo modo l’allievo potrà familiarizzare con l’altezza e riconoscere i punti di riferimento al suolo necessari per condurre un volo in parapendio fino all’atterraggio.

Voli alti

Dopo i voli in biposto con l’istruttore, giunge il momento tanto atteso del primo volo alto in solitaria (da 800 di metri di dislivello); controllato da un istruttore al decollo e da uno in atterraggio, l’allievo deve eseguire esclusivamente le istruzioni che gli vengono impartite via radio; in questo modo acquista sicurezza e la dovuta manualità nelle manovre di volo.

Durante i primi voli, qualunque manovra dell’allievo è espressamente comandata e regolata dalle istruzioni via radio. In pratica, nelle prime fasi, è come se l’istruttore facesse da radiocomando per il parapendio. Gradualmente l’allievo acquisirà autonomia fino ad arrivare alla completa indipendenza, momento nel quale sarà ormai preparato per sostenere l’esame e conseguire l’attestato per il volo da diporto sportivo, chiamato anche brevetto.

Teoria

Il martedì sera (a Suello, presso la sede della scuola Aero Club Monte Cornizzolo), viene svolto in aula il corso teorico, dove si apprendono nozioni di: – Aerodinamica; – Tecnica di pilotaggio; – Meteorologia; – Legislazione; – Materiali.

L'esame

Quando gli allievi avranno raggiunto un livello di preparazione tale da poter essere indipendenti e sicuri nell’aria, sosterranno un esame teorico/pratico e un esaminatore, inviato dall’Aero Club d’Italia, rilascerà loro l’ATTESTATO DI VOLO LIBERO DA DIPORTO SPORTIVO in parapendio. I nuovi piloti potranno così librarsi nell’aria in tutti i cieli del mondo!!!

Informazioni

Costo del corso
Il costo del corso include il “noleggio” di tutta l’attrezzatura di volo per tutto il periodo, non è soggetto ad aggiornamenti/conguagli ed è indipendente dalla durata nel tempo o dal numero di lezioni necessarie all’ottenimento dell’attestato di volo. CONTATTACI PER SAPERNE DI PIU’

Requisiti
- Nulla osta al rilascio dell’attestato di volo da diporto sportivo;
- L’età minima è di 16 anni con il consenso dei genitori, non c’è età massima;
- Non è necessaria una particolare forma fisica, ma sufficiente per ottenere un certificato medico rilasciato da un centro di medicina sportiva.
* Possono ottenere l’attestato solamente i cittadini dell’Unione Europea residenti in Italia

Attrezzatura
La scuola Aero Club Monte Cornizzolo fornisce tutta l’attrezzatura necessaria per il corso fino all’ottenimento del brevetto, senza ulteriori aggravi al costo d’iscrizione e indipendentemente dai mesi necessari per arrivarci.
L’attrezzatura è composta da:
- Parapendio;
- Imbrago;
- Paracadute di soccorso;
- Casco;
- Radio.

Durata del corso
Il corso ha una durata che varia dai quattro mesi in avanti. Il tempo necessario dipende dall’attitudine dell’allievo, dalla frequenza con la quale l’allievo partecipa e soprattutto dalle condizioni meteorologiche.

Giorni di frequenza
Il corso si svolge il sabato e la domenica. Per chi avesse maggiore disponibilità di tempo, anche in un paio di giornate durante la settimana; ciò in funzione delle esigenze che emergono dal gruppo di allievi. Prima di ogni giornata d’istruzione, in caso di maltempo come pioggia o vento forte, verrà inviato agli allievi un SMS per annullare le lezioni; in questo modo tutti potranno organizzare con opportuno anticipo la loro giornata.

Documenti richiesti
- Certificato medico di idoneità pscicofisica al volo da diporto o sportivo con apparecchi privi di motore;
- Fotocopia di un documento di identità;
- Nulla osta; DOWNLOAD (Per la questura di Milano è necessaria una richiesta differente di nulla osta DOWNLOAD)
- Modulo d’iscrizione; DOWNLOAD
- Presa visione del regolamento della scuola. DOWNLOAD